snow

Da sciatore che calca le piste da quando aveva cinque anni, posso dire che gli snowboarder mi stanno abbastanza sulle balle e vado a spiegare perchè. Istintivamente tendono a darmi sui nervi perché si sentono molto fighi, molto cool e il fatto di scendere su una pallida imitazione di un surf, agghindati in modo ridicolo con giacche e pantaloni di tre taglie più grandi del necessario sembra dar loro il diritto di comportarsi da padroni indiscussi di tutto facendo casino, urlando parolacce e bestemmie a profusione senza contare i fiumi di birra che sgorgano prima, durante e dopo. A parte questo ci sono alcuni aspetti tecnici, propri del mezzo, che peggiorano di molto il loro comportamento rendendoli anche più insopportabili.

1.
Uno sciatore, giunto sui campi, butta gli sci pe terra, aggancia gli scarponi ed é pronto, lo snowboarder medio sembra invece incapace di completare l’operazione di aggancio senza mettere il culo per terra sdraiandosi e occupando almeno quattro metri quadrati. Se un gruppo minimo di quattro snowborder (non so perché ma non viaggiano in meno di 4) decide di fare la stessa operazione simultaneamente, occupano l’intera stazione sciistica.
2.
Per scendere dalla seggiovia uno sciatore devo solo farsi guidare dalla pendenza e eventualmente guadagnare un posto tranquillo dove magari sistemarsi le racchette prima di iniziare la discesa.
Lo snowboarder invece scende dalla seggiovia con un solo piede agganciato, se non cade facendo fermare la seggiovia si mette subito con il culo per terra per i motivi espressi al punto 1 e se venite dopo due seggiole di snowboarder o gli cadete addosso o vi fate riportare giù direttamente dalla seggiovia.
3.
Lo sciatore, avanzando frontalmente, é in grado di cogliere con la vista periferica sia chi viene dalla propria sinistra che chi viene dalla propria destra, lo snowboarder invece, avanzando lateralmente, vede solo un lato e quando curva dalla parte della schiena non ha idea di chi sta per investire senza contare che quel poco della vista periferica che può utilizzare é vanificato dalla spalla della giacca che é normalmente di almeno tre taglie piú grande (ma perché?).
4.
Scopo principale delo sciatore é appunto sciare, quello dello snowboarder é tentare dei trick, quindi cadere in ogni parte della pista, spesso nel mezzo.
5.
Mediamente uno sciatore stanco si riposa in piedi, per qualche strano fenomeno lo snowboarder si stravacca in mezzo alla pista per rifiatare.
6.
Uno sciatore, magari non giovanissimo, alle prime armi, scende a spazzaneve con una velocità moderata e una traiettoria mediamente prevedibile, lo snowboarder pippa invece acquista velocità immediatamente diventando un proiettile imprevedibile fino a che non cade investendo qualcuno (il più delle volte uno sciatore).
7.
La traiettoria di uno sciatore é prevedibile, capito il grado di abilità si é in grado di prevedere velocità e raggio di sterzata medi, uno snowboarder invece é imprevedibile. Gira da un lato in modo diverso dall’altro e se valutate questo per fare una previsione nel frattempo avrà cambiato lato, accelera all’improvviso e se magari decide per un trick rallenterà imediatamente, sempre che non cada davanti a voi.

Se andate sulla neve osservate: ci sono piú sciatori che snowboarder eppure guardate tutti quelli per terra, la maggioranza sono snowboarder….

  • Quando la moglie è in vacanza
    Quando la moglie è in vacanza
  • La nonna vecchia di Dracula in treno
    La nonna vecchia di Dracula in treno
  • Il materasso ad acqua
    Il materasso ad acqua
  • IKEA
    IKEA